martedì 28 maggio 2013

Nuda in tram per arte

L'artista svizzera Milo Moiré ha realizzato una bella performance artistica.

E' un filmato dal titolo "The script system" in cui una ragazza (non so se è l'artista stessa) va alla fermata, viaggia in tram e scende a destinazione, il tutto completamente nuda.

Invece che indossare indumenti, la ragazza ha solo il loro nome (bra, shirt, jacket, pants, slip) scritti sulla pelle.

Nell'immagine di apertura del post, la ragazza timbra diligentemente il biglietto mostrando alla telecamera un gradevole nudo frontale. Molto bello il seno.

Piacevole anche la vista da dietro, come mostra l'immagine qui sotto:


Un'altra immagine tratta dalla performance:


L'idea di inserire la presenza in movimento di una ragazza nuda in un contesto quotidiano è brillante e sarebbe interessante vedere altre idee sul tema da parte dell'autrice di questo video o di altre artiste o artisti.

Ecco il video:

Dalla paura alla gioia per la nascita di Elayna

Tanta paura, ma poi grande gioia, per la nascita della piccola Elayna. La madre, Erica Nigrelli, un'insegnante di Missouri City, nel Texas, ormai prossima al parto, ha avuto un arresto cardiaco.

I medici si sono messi all'opera per salvare la figlia, fatta uscire alla luce con un parto cesareo, e la madre. Il cuore di Erica ha ripreso a battere e la madre ha potuto vedere la figlioletta appena nata.

I migliori auguri a entrambe!

venerdì 24 maggio 2013

La maestra Rhonda protegge i bambini nel tornado

Un tornado ha devastato un centro abitato in Oklahoma causando ingenti danni e purtroppo anche delle morti.

Nelle disgrazie emergono sempre atti di coraggio e di altruismo e di uno di questi è stata protagonista Rhonda Crosswhite, una maestra che, in mezzo ad oggetti che venivano sparati dalla furia dell'aria, ha coperto con il suo corpo due bambini per proteggerli. Per loro almeno la brutta esperienza ha avuto un lieto fine: i bambini ne sono usciti del tutto illesi e la maestra ha riferito di non aver riportato nulla di grave.

Ricariche veloci: una studentessa ha un'idea

I lunghi tempi per caricare le batterie del telefono saranno cancellati e ridotti a meno di un minuto? E' quello che spera di riuscire a fare Eesha Khare, diciottenne indiana che studia negli Stati Uniti.

La ragazza ha inventato un condensatore ad alta densità: dimensioni ridotte e lunga durata. Ne ha dimostrato il funzionamento con un led. Ora si studierà come applicare l'idea a telefonini ed altro.

Qui c'è un articolo su Focus.it.

Una storia d'amore tra ragazze al festival di Cannes

Tra i film più apprezzati al festival di Cannes di quest'anno c'è "La vie d'Adéle", del regista Abdellatif Kechiche, che racconta una storia d'amore tra due ragazze, Emma (interpretata da Léa Seydoux, la biondina nella foto di apertura; nel film però i capelli sono tinti di azzurro) e Adéle (interpretata da Adéle Exarchopoulos, la bruna che nella stessa foto dà un bacio sulla guancia a Léa).

Alla presentazione a Cannes le due attrici, carinissime, si sono abbracciate sorridenti davanti ai fotografi.


 Nell'immagine qui sotto una scena del film.


Update 28-5-2013: "La vie d'Adéle" ha vinto la Palma d'Oro! :-)

martedì 21 maggio 2013

Una meta sexy per Chrisdell Harris

Inarrestabile Chrisdell Harris nella partita che le sue Chicago Bliss hanno vinto contro le Las Vegas Sin: ben 4 touchdown per "Ferrari", come viene soprannominata per la sua velocità.

Una delle quattro mete è stata resa ancora più spettacolare da un intervento di un'avversaria che le ha afferrato gli slip scoprendole il sedere (vedi immagine di apertura). Chrisdell, però, è una very special girl e, non curandosi dell'"incidente", ha proseguito la corsa arrivando a varcare la linea di meta.

La bella e brava Harris entra così nel club delle giocatrici entrate in meta con gli slip giù facendo compagnia a Lindsey Blaine, Anne Erler (due volte), Chloe Butler e Ashley Salerno. E speriamo che il club possa accogliere presto nuove socie!

Nell'immagine qui sotto, Chrisdell in area di meta: si può notare che gli slip sono ancora un po' giù. Purtroppo nelle due immagini non si vede moltissimo, ma non ne ho trovate di più rivelatrici. Se ne scoprite di migliori, fatecelo sapere!


Non è stata l'unica "wardrobe malfunction" della partita. L'incontro ce ne ha mostrate infatti ben tre! Nell'immagine qui sotto, slip un po' giù per Amber Wilson, di Las Vegas...


... e per concludere Chantell Taylor afferra gli slip della quarterback delle Sin Nikki Johnson scoprendole il sedere (per la bella Nikki è un bis, essendole già capitato nel campionato canadese).


Complimenti a tutte le giocatrici coinvolte in queste belle azioni! Tre wardrobe malfunctions in una sola partita non è male: speriamo si continui, auspicando di avere immagini più chiare che ci facciano meglio apprezzare la bellezza delle giocatrici!

Un bacio tra ragazze all'Eurofestival

Nella finale dell'Eurovision Song Contest del 2013, tenutasi il 18 maggio a Malmoe, in Svezia, si è classificata solo al 24° posto su 26, ma è Krista Siegfrids la vera vincitrice della manifestazione.

La cantante finlandese si è infatti guadagnata una grande attenzione nei media concludendo la sua canzone "Marry me" con un bel bacio sulle labbra a una ballerina.

Krista ha spiegato che con questo simpatico finale voleva ricordare al suo paese che è ora che si decida a prevedere il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

venerdì 17 maggio 2013

Donne che dipingono nudi femminili: Beatrice Borroni

Tre belle figure femminili, nude o seminude, su un albero dal fogliame rosso sono le protagoniste del dipinto ad olio "Le appese", realizzato nel 2011 da Beatrice Borroni. In particolare risalta la ragazza dipinta al centro, veramente adorabile. Così l'autrice descrive questa sua opera: "Un tramonto infuocato,tre superstiti? Tre donne che, come il Barone Rampante mantengono la giusta distanta da una nevrotica umanità".

Ho chiesto a Beatrice di parlarmi un po' di lei e delle sue opere.

Per cominciare, presentati a lettrici e lettori del nostro blog.

Sono nata a Firenze nel 1964 e mi sono diplomata all'Istituto Statale d'Arte per la Ceramica di Sesto Fiorentino. Ho abbandonato presto il mondo così "tattile" della ceramica per gettarmi nell' "aereo" mondo della pittura.

Nelle tue opere hanno un ruolo centrale le figure femminili.

Il mio interesse fin dall'inizio si è focalizzato sul soggetto-persona e più specificatamente sul soggetto-donna. Le donne sono le mie protagoniste in un'infinita gamma di declinazioni. Io narro delle storie; brevi o epiche, popolari o sconosciute, storie che proiettano delle immagini dentro di me, e che io ripropongo nei miei quadri.

Che ruolo ha il nudo femminile nei tuoi dipinti?

Spesso mi piace esprimere una languida sensualità nei miei soggetti. Per questo non necessariamente ho bisogno del nudo: sensuale può essere anche una rosa. Uso il nudo non tanto quanto fonte di "piacere" ma quanto soggetto spiazzante nella complessità del quadro.
Non ho foto nè modelle quando dipingo. Tutto quello che vedo non è reale ma frutto di un mondo immaginato e cristallizzato: immagini del quotidiano, sogni, persone, una certa luce del giorno. Immagazzino nella mia memoria.


Grazie a Beatrice per la sua disponibilità e complimenti per le sue opere. Il dipinto qui sopra è "Brezza" (2010). La figura a destra, scoperta dal vento, mi fa venire in mente le "wardrobe malfunctions" della LFL (come questa con protagonista Ashley Salerno), che sono l'argomento che raccoglie più visite nel nostro blog. Confido quindi che piacerà a chi ci segue ;-)

Se volete saperne di più su Beatrice Borroni e sulla sua opera potete visitare il suo sito borronibeatrice.it.

martedì 14 maggio 2013

Ashley Salerno, la regina delle wardrobe malfunctions

Ashley Salerno, bella e brava quarterback di Los Angeles, corre con il pallone. L'avversaria, della squadra di Seattle, per cercare di fermarla la affera per gli slip che finiscono giù.

Per Ashley non è certo una novità ritrovarsi "scoperta" sui campi della LFL. E' almeno la sesta volta che le succede e consolida così il suo primato nella simpatica classifica delle "wardrobe malfunctions".

Già nella sua prima partita nella LFL, anche quella volta contro Seattle, le erano stati tirati giù gli slip da un'avversaria. Nel suo primo campionato, la grande Ashley aveva condotto la sua squadra fino alla vittoria e proprio nella finale si era ancora ritrovata con gli slip tirati giù da un'avversaria. Nel suo secondo campionato, nella semifinale, una giocatrice di Las Vegas è riuscita ad afferrarle gli slip tirandoli giù ma non a fermarla e Ashley è entrata nell'area di meta con il sedere ancora parzialmente scoperto segnando un touchdown molto importante... e molto sexy! Non sono stati gli slip ma il reggiseno ad essere tirato giù nell'All Fantasy Game giocato a Sydney: la bella Ashley si è trovata con il seno scoperto anche se i capezzoli erano coperti da pezzi di nastro adesivo. Ancora reggiseno scostato nella prima partita di quest'anno, contro Chicago. E in questa seconda, come abbiamo detto e come vediamo nell'immagine qui sotto, ancora giù gli slip per la divina Ashley!


Oltre che venendo più volte "scoperta", Ashley ha dato un suo contributo alle wardrobe malfunctions della LFL anche scoprendo un paio di volte le avversarie: nella sua prima partita nella LFL ha tirato giù gli slip a Kam Warner e nell'All Fantasy Game lo ha fatto a Jaleesa McCrary. Insomma, una vera regina delle wardrobe malfunctions oltre che una grande giocatrice e una very special girl!

sabato 11 maggio 2013

Reshma: viva dopo 17 giorni sotto le macerie

Esperienza terribile ma fortunatamente a lieto fine per Reshma, una donna del Bangladesh rimasta per 17 giorni imprigionata sotto le macerie del crollo di un grosso stabile a Dacca.

Nel disastro sono morte più di 1000 persone e più di 2500 sono state coinvolte ma sono state salvate dai soccorritori nei giorni seguenti.

Reshma, pur se portata in terapia intensiva, sembra fuori pericolo. In bocca al lupo e l'augurio che la vita sappia compensare la brutta vicenda vissuta con un futuro sereno.

venerdì 10 maggio 2013

Annalisa Santi, video sexy all'università

Annalisa Santi è una ragazza italiana veramente molto carina di 21 anni che studia giurisprudenza all'Università Cattolica di Buenos Aires. Proprio un'aula dell'università è stata il luogo della performance che l'ha fatta diventare una star del web in Argentina e in Italia.

Annalisa, bella e disinvolta, si è fatta filmare mentre, sorridente, seduta tra i banchi, si sbottonava la camicetta rossa, sotto la quale indossava un reggiseno che lasciava comunque in risalto le belle forme del seno. Il video, caricato su Youtube, ha avuto un gran successo (e si capisce il motivo!).

A quanto pare il simpatico spettacolo della giovane romana è stato messo in atto durante una lezione. C'è stata qualche polemica ma infine l'università pare abbia saggiamente deciso di non sanzionare la bella Annalisa.


Oltre al video che l'ha fatta finire meritatamente sui giornali, in internet si possono trovare altre foto e filmati in cui Annalisa sfoggia il suo splendido fisico e il suo meraviglioso sorriso, come si vede per esempio nella foto qui sopra. In quella qui sotto, protagonista il lato b.


Ancora il bel corpo, in forma perfetta, di Annalisa in evidenza in un altro bianco e nero:


Come mostra l'immagine qui sotto, la scollatura è senza dubbio uno dei suoi punti forti (ma a dire la verità la ragazza ha tutti i punti forti!).


Qui spunta anche un seno scoperto!


E naturalmente ecco il video all'università:


Annalisa, sei troppo carina! Complimenti! Una very special girl!

sabato 4 maggio 2013

LFL: cambia il nome ma resta sexy

Il 30 marzo è partito il campionato 2013 della LFL. La lega ha mutato il nome da Lingerie Football League a Legends Football League. Leggendo il comunicato sul rebranding della LFL che diceva che sarebbero stati eliminati gli aspetti da lingerie, avevo temuto che la lega intendesse far giocare le atlete più coperte ma per fortuna non era così: le nuovi uniformi non hanno più i vezzosi laccetti, fiocchetti e giarrettiere, ma consistono ancora in bikini con reggiseno ben scollato. Un taglio meno frivolo e più sportivo, insomma, ma senza rinunciare a far ammirare i bellissimi corpi delle atlete.

Trovo che le nuove divise siano più adatte al contesto e anche più sexy: giarrettiere e fiocchi rischiavano di apparire un po' ridicoli sulle gladiatrici della LFL. C'è un solo possibile guaio (dico "possibile" perchè non sono sicura che sia colpa dele nuove divise: magari è un caso): nelle prime giornate non è mai capitato (a meno che non mi sia sfuggito ma su queste cose sono abbastanza attenta ;-) ...) che alcuna giocatrice si trovasse con gli slip tirati giù: che i nuovi slip siano più resistenti alle "wardrobe malfunctions"?

Era una simpatica tradizione che nella prima partita dell'anno ci fosse una giocatrice che si trovava con gli slip tirati giù da un'avversaria che cercava di fermarla. Nel 2009 era stata la volta della bellissima quarterback delle Chicago Bliss, Elle Cartabiano; nel 2010 la partita inaugurale ne aveva avute persino due, Ashley Salerno delle Los Angeles Temptation e Kam Warner delle Seattle Mist; nel 2011 esordio con slip giù per Anne Erler delle Green Bay Chill. Lo stesso per il campionato canadese del 2012: alla prima, wardrobe malfunction per Nikki Johnson delle Regina Rage.


 Alla terza partita di quest'anno (Atlanta Steam - Omaha Heart 42-6, del 13 aprile), comunque, una mezza wardrobe malfunction è capitata alla bella Brittany Morgan, quarterback delle Atlanta Steam, una squadra al primo campionato. In un placcaggio il reggiseno è stato un po' tirato verso l'alto, come mostrano le due foto sopra. Qui sotto vediamo Brittany durante un'intervista a fine partita: l'inquadratura laterale permette di dare un'occhiata molto gradevole alla scollatura della giocatrice.


 E ammirando lo splendido fisico di Brittany, si potrà provare una certa invidia nel vedere la compagna di squadra Jodie Nettles che, passando, le mette una mano su un fianco e poi l'altra sul sedere.



 La stessa Jodie è protagonista della foto qui sotto, nella quale un fortunato spettatore afferra il suo bel corpo. Non so se era il compagno o un amico o, magari, uno sconosciuto a cui la giocatrice ha regalato una bella emozione.


Sempre dalla stessa partita, una bella immagine del lato b di Cynthia Freeman.


Nella partita successiva (Chicago Bliss - Los Angeles Temptation 18-31, del 20 aprile), due touchdown con wardrobe malfunction. Nel secondo quarto, la quarterback delle Chicago Bliss Heather Furr entra in meta mentre Ogom Chijindu le afferra il reggiseno tirandolo giù.


Pochi minuti dopo è la collega Ashley Salerno a segnare e anche in questo caso un'avversaria, Kim Perez, le prende il reggiseno scostandolo. Purtroppo in entrambi i casi le inquadrature delle telecamere non ci permettono di vedere molto. Se avete foto che mostrano di più, comunicatecelo!


venerdì 3 maggio 2013

Donne nude alla tv danese

Polemiche in Danimarca per uno show della televisione pubblica DR2. Il programma, che ha per titolo il cognome del conduttore, Blachman, ha una scenografia minimale: solo un divano su cui siedono il conduttore e un ospite. Una donna entra in scena avvolta in una vestaglia nera e, giunta davanti ai due, si toglie la vestaglia restando completamente nuda. I due la osservano e fanno commenti sul suo corpo.

Il corpo femminile è una delle meraviglie della natura e un'idea come questa potrebbe essere molto carina. Tuttavia il modo in cui è realizzata, per quel che ho potuto vedere (ma non so il danese) e leggere nei commenti al programma, mi lascia qualche dubbio. Leggo (per esempio qui e qui) che il conduttore e il suo ospite esprimono anche critiche e commenti negativi. Anche la frecciatina ci potrebbe stare se il tono della trasmissione fosse scherzoso e la ragazza nuda avesse la possibilità di replicare. Invece sembra che la ragazza sia lì solo come oggetto da commentare con tono serioso e pretenzioso dai due uomini. Due uomini, appunto: perchè non mettere invece un uomo e una donna? La produttrice del canale tv, Sofia Fromberg, ha difeso il programma dicendo che finalmente si rivela cosa pensano gli uomini del corpo delle donne. Ma, a parte che è da vedere se il giudizio dei due sul divano è rappresentativo degli uomini, allora non sarebbe interessante sentire anche che ne pensa una donna?


Trovo anche un pò assurdo il fatto che sia il conduttore a voler essere protagonista. Se una bella ragazza ha il coraggio di andare in tv e farsi vedere completamente nuda, deve essere lei la star della scena!

 

Insomma, mi sembra un'idea che poteva essere simpatica ed eccitante ma che è stata sfruttata male. Il giudizio negativo sull'organizzazione del programma non è ovviamente una critica alle belle ragazze che sono andate a spogliarsi in tv, alle quali, anzi, va un elogio per la loro disinvoltura.


Qui sotto un video che comincia con le performance di un paio di "concorrenti" (di una vedete qui sopra una bella immagine). Se il conduttore le ha criticate, capisce poco: sono solo da ammirare!

La classifica del blog (aprile 2013)

Nel mese di aprile 3794 visite al blog e così arriviamo a 140.797.

Nella classifica dei post più visti del mese, il podio è tutto per la Lingerie Football League (a proposito: è partito il nuovo campionato, con un nuovo nome, Legends Football League, ma sempre con giocatrici in bikini ;-) ... ne parleremo presto qui nel blog!): torna al primo posto l'articolo con diverse wardrobe malfunction della LFL (nella foto di apertura, un bel nip slip di Candis Mosley), con 273 visite, e seguono le due parti sulle giocatrici della LFL che hanno posato nude per Playboy (155 e 119).

Al quarto posto i topless delle protagoniste dei reality show (104), poi le miss escluse da Miss Italia (97) e Mara Morelli posa nuda (89).

Al settimo posto ancora LFL con gli slip abbassati a Anne Erler in una partita del torneo canadese (86). Seguono Paracadutismo senza veli (75) e la carinissima e disinvolta Elizabeth Hawkenson: studentessa a luci rosse (73). Completa la top ten un'altra azione della LFL canadese: giù gli slip di Nikki Johnson (63), una gradita new entry della nostra top ten per la bella e brava giocatrice!

Nella classifica all-time, le giocatrici della LFL nude su Playboy guadagnano un altro posto, conquistando la sesta posizione.

1. (=) LFL: giocatrici scoperte (7) 11530
2. (=) Niente Miss Italia per Alice e Raffaella 3758
3. (=) Il calendario di Femen 3501
4. (=) Elizabeth Hawkenson: studentessa a luci rosse 3324
5. (=) Mara Morelli posa nuda 3157
6. (+) LFL: le giocatrici nude su Playboy (1) 2135
6. (-) Le proteste sexy di Femen (4) 2068
8. (=) Spettacolo in spiaggia: Sabrina Cereseto in topless 1938
9. (=) Bacio sul palco tra Samantha e Sabrina1881
10. (=) Larissa Riquelme lanciatissima 1485

Nella classifica mensile delle ricerche per parola, primo posto per la LFL con 73 ricerche mirate alle wardrobe malfunctions (52 con "women's lingerie football slip" e 21 con "lingerie football slips"). Per le singole persone, vittoria mensile per la neo-ministra Nunzia De Girolamo con 27 ricerche (12 con "topless", 8 con "hot", 7 con "nuda") e secondo posto per un'altra donna della politica, la presidente della Camera Laura Boldrini con 23 (15 con "naked" e 8 con "nuda": di recente è circolata una foto di una donna che praticava nudismo che veniva spacciata per una foto della Boldrini: c'è una vaga somiglianza ma non è lei... e anche se lo fosse, che ci sarebbe di male?). Seguono Mara Morelli (15), la ex giocatrice della LFL Danielle Moinet (12, con "nude"), Sabrina Salerno (8).

Nella classifica all-time per le ricerche per parola, prime le attiviste di Femen (2246, di cui 1254 per il calendario) e seconde le giocatrici della LFL (699). Per le singole protagoniste, prima Sabrina Salerno (510), poi Elizabeth Hawkenson (482), Nicole Minetti (447, con "nuda"), Linda Reinvalde (398), Mikayla Wingle (247, con "nude").