venerdì 27 settembre 2013

LFL: Jessica e Anna tra le braccia dei fan

Green Bay perde (18-27 contro Chicago) ma le sue giocatrici sono sempre vincenti per la gentilezza e la disponibilità nei confronti dei loro tifosi.

Verso la fine del secondo quarto, la quarterback delle Green Bay Chill Anne Erler lancia lungo per Jessica Payton che segna la meta e per festeggiare salta tra le braccia dei tifosi. I fortunati che si trovano lì non perdono ovviamente l’occasione per toccare il corpo della bella atleta, come si vede nella foto di apertura e in quella qui sotto.


Nell’ultimo quarto, altro bel lancio di Erler ricevuto da Anna Heasman, giocatrice australiana che è stata una delle rivelazioni di quest’anno. Anche la bionda Anna salta sulla barriera. Nell’immagine qua sotto si vede la mano di un tifoso appoggiata sulla sua gamba.


La Heasman segna poi un altro touchdown, sempre su passaggio della Erler. La segnatura dà vita a una scenetta simpaticissima: Anna Heasman sta festeggiando la meta con Jessica Payton ma la compagna le indica il pubblico...


...sembra proprio, insomma, che le stia suggerendo di fare felici i fan andando ancora sulla barriera di bordo campo dove i tifosi potranno toccare il suo bel corpo. La bella Anna accoglie subito la proposta!


Complimenti a Jessica e Anna, due very special girls!

martedì 24 settembre 2013

LFL: giù gli slip di Tamara Harris

Le Baltimore Charm sono una delle sorprese di questa stagione della LFL. Battendo Omaha per 12-6 si aggiudicano il primo posto nel loro girone. Per la prima volta, quest’anno, disputeranno i playoff. Tra le protagoniste di questo bel campionato delle Charm c’è Tamara Harris che in questa partita oltre alle doti atletiche ha potuto mettere in mostra quelle estetiche.

Nell’ultimo quarto è corsa via con il pallone e, in un tentativo non andato a segno di placcarla, Kelsey Lane le ha tirato un po’ giù gli slip.

Nell’immagine sotto, dalla stessa partita, guardando la bella scollatura di Angela Rypien noterete che si vede il segno del costume nell’abbronzatura e che la posizione del segno indica che la scollatura dei reggiseni sportivi della LFL è più profonda di quella del costume usato da Angela per prendere il sole. Bene LFL: lo stai facendo nel modo giusto! ;-)


LFL: touchdown sexy per Maria Rye

Nella ventesima gara della LFL di quest’anno, Chicago batte Minnesota per 25-12 e si aggiudica un’importante vittoria, ma la meta più sexy la mette a segno la giocatrice di Minnesota Maria Rye grazie all’intervento dell’avversaria Deena Fagiano.

Quest’ultima, infatti, non può placcare Maria ma allungando il braccio riesce almeno ad afferrarle gli slip. In questo modo la Rye entra in meta con il lato b un poco scoperto: non molto, a dire il vero, ma è sufficiente per entrare nell’esclusivo e simpatico club delle giocatrici che hanno segnato con il sedere almeno parzialmente scoperto. Congratulazioni dunque a Maria! E complimenti anche a Deena per l'abile presa. Qui sotto: le due giocatrici (Rye a sinistra, Fagiano a destra):


Qui sotto una sequenza di immagini della bella wardrobe malfunction:




Prima di Maria avevano segnato touchdown con gli slip giù Lindsey Blaine, Anne Erler (due volte: per vederle entrambe cliccate sul nome e sul cognome), Chloe Butler e Ashley Salerno. Alla stessa Salerno e a Heather Furr è stato scostato il reggiseno in un'azione che le ha viste segnare una meta.



sabato 21 settembre 2013

LFL: le giocatrici di Seattle tra le braccia dei tifosi

Durante la partita contro le Minnesota Valkyrie (di cui vi ho già parlato per le amichevoli sculacciate ricevute da due giocatrici), alcune giocatrici delle Seattle Mist sono saltate tra il pubblico per festeggiare. La prima a compiere questo gesto molto carino è stata Jessica Hopkins che, alla fine del terzo quarto, dopo aver acchiappato il pallone lanciato da Laurel Creel per la trasformazione che portava il punteggio sul 38-0 è salita sulla barriera che delimita il campo. Nell’immagine non si vede molto ma sono certa che i tifosi lì vicino non avranno perso l’occasione di poter mettere una mano sul corpo della bella giocatrice.

Lo stesso ha fatto Shuree Hyatt dopo aver ricevuto un passaggio in area da meta da Laurel per un touchdown che è stato però annullato per una penalità.



In mezzo a questi due salti sulla barriera ce n’era stato un terzo, autrice Riki Creger-Zier che aveva intercettato un lungo lancio della quarterback avversaria Kari Janes ridando così la palla alla sua squadra. La bionda Riki ha festeggiato come le due compagne ricordate sopra e due tifosi hanno avuto la fortuna di poter toccare il suo bel corpo. Uno le ha appoggiato una mano sulla pancia, mentre l’altro ha dato un tocco più ardito mettendo una mano sul seno della giocatrice.



Dato che era dietro di lei, al primo tocco si poteva pensare che la mano fosse finita lì per caso, ma dato che il tifoso ha “insistito”, sembra proprio che mirasse a tale destinazione.

Una giocatrice che salta così tra il pubblico, ovviamente sa che qualche mano si appoggerà sul suo corpo. Dunque, se non volesse essere toccata non lo farebbe e viceversa se lo fa è perché le fa piacere dare a qualche tifoso l’opportunità di “toccare con mano”, in senso letterale, la sua bellezza. Quindi i tifosi fanno benissimo a toccare le atlete che regalano loro in modo così carino questa opportunità. Anzi, sarebbe certamente un po’ avvilente per una giocatrice se la sua disponibilità non suscitasse entusiasmo ma indifferenza… ma fortunatamente, con queste bellissime ragazze, non c’è proprio pericolo che ciò accada!



Se però toccare le giocatrici che si mostrano disponibili è un’occasione da non perdere e pure un doveroso omaggio alla loro bellezza, si può chiedersi dove è lecito toccare. Sicuramente le giocatrici non hanno nessun problema se la mano si posa su un braccio, ma anche sulla schiena, sulla pancia, sulle gambe. Se a farlo è una tifosa, ci può stare certamente anche una mano sul sedere (vedi i casi di Theresa Petruziello e Christina Kelly): tra ragazze si può presupporre una certa confidenza. Nel caso visto qui sopra del tifoso che ha toccato il seno di Riki Creger-Zier, ci può essere però qualche dubbio che abbia un po’ esagerato, anche se queste ragazze sono davvero straordinarie e quindi può anche essere che per la giocatrice di Seattle non sia stato affatto un problema.

LFL: sculacciate per le giocatrici di Minnesota

Nella partita contro le Seattle Mist, per le giocatrici delle Minnesota Valkyrie sono arrivate sculacciate in senso metaforico (38-0 il risultato finale)… e per due di loro anche in senso letterale.

Al termine di un’azione, Katrina Stewart (numero 11 in bianco e viola nella doppia immagine di apertura), in possesso del pallone, era a terra poggiando sulle ginocchia, su un braccio e su una mano, così che la giocatrice di Seattle Riki Creger-Zier (numero 4 in verde), in ginocchio, si è ritrovata davanti il suo bel lato b e non ha resistito alla tentazione di darle qualche amichevole sculacciata.

A fine partita, Christina Kelly è salita sugli spalti per fare una foto in mezzo a due tifose. La ragazza alla sua sinistra l’ha abbracciata per la vita, mentre quella alla sua destra le ha appoggiato una mano sul sedere. Poco dopo, mentre Christina guardava la foto sul telefonino, la seconda ragazza si è sporta in avanti, ha guardato il sedere della giocatrice e le ha appioppato una sculacciata.



Due scenette simpatiche e sexy che avranno certamente fatto piacere alle giocatrici e agli spettatori!

venerdì 20 settembre 2013

Sherlyn Chopra, una Lady Godiva a lieto fine

Secondo una famosa tradizione, Lady Godiva, contessa di Coventry, aveva chiesto ripetutamente al marito di alleviare la tassazione dei poveri abitanti di quella città e lui, per bloccare la sua insistenza, le aveva risposto che lo avrebbe fatto solo se lei avesse percorso a cavallo completamente nuda le strade di Coventry. Il conte pensava che la moglie non l'avrebbe mai fatto ma lei, invece, lo prese in parola e fece una delle cavalcate più celebri della storia (anche se, come dice Wikipedia, "Resta comunque forte il dubbio se la famosa cavalcata sia un fatto storicamente accaduto").

L'attrice indiana Sherlyn Chopra ha emulato la contessa medievale salendo completamente nuda su un cavallo bianco per promuovere il film Kamasutra 3D, durante le riprese del quale, come avevamo riferito nel blog, con grande dispoinibilità e professionalità era rimasta nuda per 22 ore di fila per non rovinare il bodypainting, in modo da non aggravare il lavoro delle truccatrici.

La leggenda di Lady Godiva, in realtà, non manteneva le sue promesse, dato che prima della cavalcata era stato ordinato a tutti di chiudersi in casa e non guardare fuori e l'unico che aveva sbirciato e visto la contessa nuda era diventato cieco. Ma se nessuno poteva vedere, che impresa era? E che brutta cosa la punizione dell'unico intraprendente osservatore. Insomma, una leggenda che parte da una bella idea e la rovina :( ... Ci piace quindi pensare alla cavalcata di Sherlyn, fatta per pubblicità e quindi proprio per essere vista, come a un finale diverso, e più gradevole, della vecchia leggenda.


(Il dipinto di Lady Godiva è di John Collier, 1850-1934).

Topless di settembre: Vanessa Gravina e Mara Adriani

In chiusura di periodo estivo, Vanessa Gravina ha messo a segno un bel colpo con un bel topless. La cronaca rosa riferisce che la bella attrice, al mare a Gaeta con il compagno, era in bikini ma, quando i due si sono spostati in un tratto più appartato, si è tolta il reggiseno: una scelta sicuramente gradita al compagno ma anche a chi può vedere la foto del topless che un attento paparazzo è riuscito a fare e che è stata pubblicata su "Nuovo".

Congratulazioni a Vanessa!

Visto che sono in tema di topless, aggiungo quello che una decina di giorni fa Mara Adriani ha sfoggiato a Milano Marittima. Per Mara il topless è una buona abitudine: qui potete vedere quello dell'anno scorso. Brava Mara, continua così!

LFL: il balletto sexy delle giocatrici di Las Vegas


Nella partita della LFL tra Los Angeles Temptation e Las Vegas Sin, della quale ho già parlato nel post precedente per le due wardrobe malfunctions di Nikki Johnson e la simpatica sculacciata di Maria Palacios a un'avversaria, è assolutamente da segnalare anche il bellissimo balletto messo in scena dalle giocatrici di Las Vegas per festeggiare il loro primo touchdown. Da destra a sinistra, Stephanie Henderson, Carmen Bourseau, Sarah Neff, Cassandra Strickland (autrice della meta su passaggio di Nikki Johnson), Danika Brace e Kelley Schroeder si sono prese sotto braccio in fila e hanno slanciato le gambe in avanti come ballerine di cancan (foto sotto), quindi si sono girate e, piegatesi in avanti, hanno scosso il sedere (foto di apertura). Fantastiche!




Nikki "scoperta" due volte nella centesima partita della LFL

La LFL festeggia la sua centesima partita. Complimenti alla lega e a tutte le giocatrici che lo hanno reso un campionato davvero emozionante con la loro bravura da grandi atlete e con la loro bellezza messa bene in mostra dalle succinte divise da gioco!

Nella partita Los Angeles batte per 42 a 26 Las Vegas. Protagoniste le due bravissime quarterback. Ashley Salerno, di Los Angeles, viene eletta miglior giocatrice dell’incontro, ma anche Nikki Johnson, di Las Vegas, gioca una gran partita e mette a segno pure un record sexy: è la prima giocatrice (perlomeno per quel che sono riuscita a sapere, anche con l’aiuto di Matteo, espertissimo di LFL) a ritrovarsi per due volte nella stessa partita con gli slip tirati giù.



Purtroppo ancora una volta devo constatare che non si riescono a trovare buone immagini di questi momenti. I media a dire il vero sembrano poco interessati alla LFL e questo è davvero poco comprensibile: è un campionato con grande valore sportivo e in più le giocatrici sono bellissime ragazze che giocano seminude: cosa si può volere di più?

La stessa LFL, che pure punta molto ovviamente sugli splendidi corpi delle ragazze, sulle wardrobe malfunctions è molto restia. Non mostra foto e nei filmati, quando si vede qualcosa, lo oscura sfumando l’immagine in quel punto. E’ un vero peccato perché le ragazze sono stupende e i loro splendidi fisici meriterebbero di essere celebrati, non nascosti. Nikki Johnson, bravissima e bellissima, ha un lato b graziosissimo (vedi foto sotto) e “censurarlo” ci sembra sia stato un vero peccato.


Le giocatrici della LFL si affrontano con grinta, e qualche volta sfugge pure qualche litigio e persino qualche rissa, ma a gioco fermo ci possono essere anche episodi carini, come quello di cui è protagonista Maria Palacios, di Las Vegas. Dopo un placcaggio, lei e una giocatrice di Los Angeles sono stese a terra. Vedendolo lì davanti a sé, Maria, prima di rialzarsi, dà una pacca sul sedere all’avversaria. Un gesto simpatico tra rivali sul campo e che sarà certamente piaciuto anche agli spettatori.


LFL: wardrobe malfunction per Ashley Rumsey

Partita ricca di touchdown quella tra Las Vegas Sin e Green Bay Chill con risultato finale di 40-32 per le prime. Come di consueto, ci soffermiamo sui momenti più sexy di queste partite del campionato più sexy del mondo. Sotto questo aspetto, l’azione più spettacolare è quella in cui Maria Palacios, di Las Vegas, afferra per gli slip l’avversaria Ashley Rumsey.

Verso la fine della partita Stephanie Henderson, delle Sin, sistemandosi gli slip li fa scendere un pò: forse non si sarebbe visto nulla comunque, ma la giocatrice indossa sotto la divisa un paio di slip. Peccato.


Baci omosex alla Camera contro l'omofobia

Alla Camera si discute la legge sull'omofobia che i deputati del Movimento 5 Stelle ritengono troppo poco incisivi. Per dimostrare il loro disappunto diverse deputate e deputati mettono in atto una protesta mai vista nel nostro Parlamento, e credo neppure altrove: un abbraccio e un bacio sulle labbra con un collega dello stesso sesso.

La contestazione ha guadagnato ovviamente l'attenzione dei media ed è bello vedere che una protesta fatta pacificamente con un gesto che esprime amore ed affetto si dimostri dunque efficace nel farsi notare.



martedì 17 settembre 2013

La tifosa esulta in topless

Una tifosa del Brondby ha trovato un ottimo modo per mostrare il proprio sostegno alla sua squadra allo stadio. Non aveva bandierina o sciarpa ma indossava una maglia della squadra. Così, anche se sotto non aveva nulla, l'ha tolta, scoprendo il seno, e ha sventolato quella.

Certamente il simpatico gesto sarà stato apprezzato dai tifosi lì vicini che hanno avuto un motivo in più per gioire del successo della loro squadra.

Sotto vedete tre fotogrammi della supporter mentre si leva la maglia.




Lo stadio di Brondby sembra volersi guadagnare il titolo di stadio più piccante dato che il mese scorso una giovane coppietta aveva fatto l'amore in campo.


Qui sotto il video con la spigliata tifosa del Brondby che si toglie la maglietta.


Potete leggere altre storie di tifose che scoprono il seno qui:
- Segna la sua squadra e la tifosa alza la maglietta
- La tifosa di hockey mostra il seno
... e speriamo che altre vogliano seguire questi simpatici esempi! Brave a tutte!

sabato 14 settembre 2013

Baci: Gwyneth Paltrow & Stella McCartney

L'attrice Gwyneth Paltrow e la stilista Stella McCartney hanno festeggiato il lancio di una collezione di moda che hanno creato in collaborazione con una festa in giardino che ha visto la partecipazione di star del mondo dello spettacolo come le attrici Cameron Diaz e Sarah Jessica Parker e il cantante dei Beatles Paul McCartney (presenza abbastanza ovvia dato che è il padre di Stella).

E' stato anche girato un video che mostra alcuni momenti di questa festa di presentazione della collezione e il momento clou è indubbiamente il bel bacio sulle labbra tra Gwyneth e Stella. Peccato che l'illuminazione non era delle migliori e le immagini non sono perfette. Comunque le due hanno fatto benissimo a inserirlo nel video!

venerdì 13 settembre 2013

Beyoncé senza trucco: bellissima!

Si sente spesso dire che la bellezza che le star sfoggiano nelle loro apparizioni pubbliche, in tv, nei film, sia in gran parte un effetto del trucco e che "al naturale" si farebbe fatica a riconoscerle. C'è un po' di verità in questa affermazione un pò maliziosa (e in qualche caso magari anche un pò invidiosa), perchè una brava truccatrice può esaltare i lineamenti e magari nascondere qualche difettuccio, ma non è certo sempre così.

Guardate Beyoncé "al naturale": splendida!

Topless in Sardegna per Anne Garcia

Alla Maddalena, nel bel mare della Sardegna, la modella brasiliana Anne Garcia prende il sole in topless in barca.

La Garcia indossava dapprima un bikini con un bel reggiseno nero a pois bianchi molto scollato... al punto da concedere un nip slip, come si può vedere nella foto qui sotto.


La modella ha comunque giustamente pensato che era ancora meglio togliere il reggiseno, restando in topless.


Nella foto sotto si può apprezzare il lato b della Garcia:


Non è la prima volta, quest'anno, che la modella brasiliana si fa ammirare in topless. Lo aveva già fatto a Ponza, come si vede nella foto qui sotto, nella quale ottimamente si scopre un po' anche sotto.



martedì 10 settembre 2013

La bella Xenia contro Putin

Diventata famosa con un reality show (Dom-2), Xenia Sobchak ha intrapreso la carriera politica. Il padre, Anatoly Sobchak, morto nel 2000, era stato sindaco di San Pietroburgo ed era vicino a Vladimir Putin, ma la bella Xenia sta invece all'opposizione.

Ha partecipato alla Rivoluzione bianca, la serie di manifestazioni di protesta pacifica che sostengono che le elezioni del 2011 sono state viziate da brogli.

Si sta anche battendo contro le leggi che restringono le libertà in materia di sesso, come la nota legge discriminatoria contro gli omosessuali e quella ora in discussione con la quale si intenderebbe dichiarare illegali i rapporti orali.

Addio a Eleonora, travolta mentre prestava soccorso

A Chiuduno, in provincia di Bergamo, due persone sono state aggredite a sprangate e uno è già morto. La dottoressa Eleonora Cantamessa, passando in auto, vede i corpi e si ferma per prestare soccorso. Ma gli aggressori tornano indietro e, con la loro auto, puntano follemente verso la donna e la travolgono, uccidendo anche lei.

Mentre cercava di salvare una vita, le è stata portata via la sua. Riposi in pace.

sabato 7 settembre 2013

Natalia Borges: spacco super a Venezia

Al Festival del cinema di Venezia la modella brasiliana Natalia Borges è stata bravissima a conquistare l'attenzione del pubblico lì presente e dei media presentandosi con un abito giallo con uno spacco molto alto a destra e addirittura vertiginoso a sinistra.

La performance della bella Natalia ha ricordato quella di Belen Rodriguez al festival di Sanremo del 2012.

Nella foto qui sotto un'inquadratura che mette in risalto quanto lo spacco dell'abito della Borges è rivelatore. Congratulazioni a Natalia!